Dimostrata l’autenticità delle piume del fossile di Archaeopteryx

Grazie all’ausilio della tecnologia, il personale del Museo di storia naturale di Londra ha dimostrato che i resti del dinosauro sono del tutto veri 

Nel 1985, l’astronomo inglese Sir Fred Hoyle mise in dubbio l’autenticità del reperto più importante presente nel Museo di storia naturale di Londra: un fossile di Archaeopteryx, un dinosauro che presentava caratteristiche sia dei rettili che degli uccelli. Tra i suoi resti è possibile notare delle piume. Quando Fred Hoyle le vide, prima le immortalò da ogni angolazione utilizzando una fotocamera SLR e poi annunciò, sulle pagine della rivista Journal of Photography, che con probabilità non erano altro che delle repliche realizzate dall’uomo e aggiunte ai resti di un vero dinosauro per suscitare scalpore. Il museo rispose all’accusa pubblicando una dettagliata analisi del fossile su Science. Per dimostrare la falsità delle accuse di Fred Hoyle, il museo eseguì una serie di test in grado di dimostrare l’autenticità delle piume e il loro legame col resto del fossile.

LEGGI ARTICOLO COMPLETO

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*